loader image

Chi è il barista?

La parola “barista” è composta dal termine “bar”(l’esercizio pubblico in cui si sosta brevemente per consumare bevande, dolci e cibi), il quale deriva, probabilmente, dal termine inglese”barrier”, ossia la barra metallica che, un tempo, nelle osterie, isolava lo spazio riservato alla distribuzione di alcolici. Si aggiunge, al termine di derivazione anglosassone, il suffisso”ista” (derivativo di nomi indicanti la persona che svolge l’attività). Nell’etimologia stessa della parola barista troviamo quindi anche la sua definizione.

Barista è un titolo che viene utilizzato per indicare un addetto all’estrazione, alla mescita, alla composizione nonchè alla distribuzione di caffè e derivati, cibi e bevande. Il barista solitamente opera all all’interno di bar, caffetterie, ristoranti, alberghi e fiere.

Con l’evolversi del mondo della caffetteria e del beverage, si è reso necessario distinguere più figure, competenti nei vari ambiti, la cui radice professionale deriva dalla principale sopradescritta.

Queste figure sono: il barista, il barman ed il bartender.

Barista, barman e bartender,  letteralmente, sono termini che indicano genericamente gli operatori dietro al bancone del bar ma che, nella realtà, hanno mansioni ben diverse tra loro.

Il barista è quella figura professionale che si distingue dalle altre in quanto conoscitore del caffè e specializzato nella sua estrazione e nelle sue derivazioni.

Il barman ed il bartender sono figure specializzate nella creazione dei cocktail e differiscono tra loro nello stile di preparazione.

E’ possibile riconoscere il barista professionista in quanto questo possiede una buona conoscenza delle materie prime utilizzate, delle loro origini e della loro lavorazione, inoltre, sa destreggiarsi abilmente tra metodi, modalità di estrazione del caffè e preparazione delle bevande.

Fondamentali, per somministrare alimenti e bevande, le conoscenze di igiene e sicurezza.

Pur non esistendo, attualmente, una regolamentazione per acquisire il titolo di barista, esistono aggiornamenti obbligatori, per dipendenti e datori di lavoro (come ad esempio i corsi di sicurezza sul lavoro, igiene e sicurezza alimentare e, per gli ultimi menzionati, il corso SAB). E’ comunque consigliabile seguire dei corsi che permettano l’acquisizione di competenze e conoscenze implicite del mestiere e che consentano di affrontare anche adeguati approfondimenti della materia.

Vai alla pagina del corso Barista di Pberry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rimani aggiornato, iscriviti alla Newsletter!